RESOURCES

Veicoli elettrici – quali sono i vantaggi fiscali?

Vantaggi fiscali per i veicoli elettrici

Sostituire il veicolo aziendale con un veicolo elettrico offre diversi vantaggi fiscali che possono ridurre i costi e allo stesso tempo aiutare a proteggere l’ambiente. Il governo britannico ha fissato l’obiettivo di vietare la produzione di veicoli a benzina, diesel e ibridi entro l’anno 2030. A partire dal 2024, il governo ha intenzione di richiedere ai produttori di vendere una certa percentuale minima di veicoli a zero emissioni. Per supportare questa manovra, il governo ha progettato un regime fiscale che dovrebbe incoraggiare l’uso di veicoli elettrici. In questo articolo, esamineremo i benefici fiscali dell’acquisto di automobili elettriche e ciò di cui bisogna essere consapevoli quando si considera un veicolo elettrico.

Sussidi governativi per l’acquisto di veicoli elettrici

Il Governo inglese ha stanziato dei sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici. Sono diversi a seconda del tipo di veicolo, che sia un auto o un furgone.

Auto

La prima sovvenzione messa a disposizione dal governo britannico è il “plug in”; progettata per incoraggiare e aumentare l’acquisto di auto elettriche nel Regno Unito. La sovvenzione è attualmente fissata al 35% del prezzo di acquisto, con un tetto massimo di £2,500. Per qualificarsi per questo finanziamento, si applicano le seguenti condizioni. L’auto deve:

  • essere nuova
  • avere emissioni di CO2 inferiori a 50g/km
  • essere in grado di percorrere almeno 70 miglia senza alcuna emissione (la sua gamma elettrica).
  • avere un prezzo di vendita inferiore a £35,000 sterline – comprese le spese di consegna e l’IVA

Di conseguenza, tutte le auto completamente elettriche si qualificheranno, ma lo stesso non vale per gli ibridi, poiché sono in pochi ad avere l’autonomia elettrica richiesta. L’onere è per il venditore che dovrà ridurre il prezzo del veicolo del valore della sovvenzione.

Furgoni di piccole dimensioni – con un peso lordo inferiore a 2.500 kg

I furgoni si qualificano per una sovvenzione governativa del 35% del prezzo di acquisto, fino a un massimo di £3,000. Tale sovvenzione sarà disponibile esclusivamente per i furgoni che :

  • sono nuovi
  • hanno emissioni di CO2 inferiori a 50g/km
  • possono viaggiare per 60 miglia senza alcuna emissione

Furgoni di grandi dimensioni – con un peso lordo del veicolo compreso tra 2.500 kg e 3.500 kg

Per questo tipo di veicoli, è disponibile un sussidio pari al 35% del prezzo di acquisto fino a un massimo di £6,000, a condizione che:

  • siano nuovi
  • abbiano emissioni di CO2 inferiori a 50g/km
  • possano percorrere 60 miglia senza alcuna emissione

Sgravi in conto capitale per i veicoli completamente elettrici (AEVs)

Ci sono generosi accordi per le detrazioni di capitale sui veicoli completamente elettici (AEVs – All Electrical Vehicles). Tra questi, il First Year Allowance (FYA), una detrazione del 100% del costo del veicolo.

Sgravi sul capitale per le auto elettriche ibride

I veicoli ibridi non si qualificano per la detrazione del capitale al 100%. Ma, l’indennità assegnata, dipende dalle emissioni del veicolo. Questo tipo di veicoli hanno diverse soglie di emissioni. Attualmente la soglia è di 50g/km per le auto acquistate a partire dal 1° aprile 2021.
La spesa per un’auto entro la soglia di emissioni è assegnata al pool principale, 18% Writing Down Allowance (WDA) ogni anno. Le spese per un’auto che supera la soglia sono assegnate al pool di aliquote speciali (6% WDA).

Se si vende il veicolo, l’azienda sarà tassata sul ricavato.

Spese per prestazioni in natura (BIK)

Auto elettriche

Gli oneri BIK per i veicoli elettrici sono molto più bassi di quelli per i veicoli a benzina o diesel. Per l’anno fiscale 2021-22, il tasso di carica BIK di appena l’1% del prezzo di listino del veicolo. Nel suo ultimo bilancio, il ministro dell’economia ha annunciato che i tassi BIK per il 2022-23, 2023-24 e 2024-25 saranno del 2%.

Ecco un esempio –

La Jaguar I-pace completamente elettrica, con un’autonomia di 298 miglia e un costo di £70,000, attirerà una tassa BIK per l’anno fiscale corrente di sole £700. Quindi, per un contribuente al 40%, il costo fiscale effettivo della vostra azienda che vi fornisce l’uso di un tale veicolo sarebbe solo 280 sterline all’anno. Da aprile 2022 fino al 2025, questo aumenterebbe a £560.

Veicoli ibridi

I veicoli ibridi non sono molto convenienti – la tassa BIK dipende dalle emissioni di CO2 e dal chilometraggio elettrico del veicolo.

Furgoni elettrici

I furgoni elettrici stanno diventando sempre più popolari tra i direttori e i dipendenti. C’è una tassa di beneficio zero per i dipendenti che guidano furgoni completamente elettrici e li usano privatamente.
Tuttavia, non tutti i “furgoni” si qualificano come tali. HMRC sta cercando di capire come assicurarsi che quello che viene dichiarato un furgone sia effettivamente un furgone secondo la legislazione. Si è anche pensato di qualificare i Multi-Purpose Vehicles come un furgoni. Attualmente, HMRC definisce il ‘furgone’ come un veicolo stradale a propulsione meccanica che –

  • è un veicolo merci e
  • ha un peso di progettazione non superiore a 3,500 kg e non è una moto.

Punti di ricarica elettrica e costi di ricarica

Ricarica elettrica sul posto di lavoro

L’installazione di un punto di ricarica sul posto di lavoro, è sottoposto a notevoli benefici fiscali – in particolare, il 100% FYA.
Permettendo ai dipendenti di ricaricare le loro auto elettriche sul posto di lavoro, indipendentemente dal livello di chilometraggio privato del dipendente, non vi è alcun beneficio tassabile in natura. L’elettricità infatti, non è trattata come il carburante.

Affinché questa esenzione possa essere applicata, devono sussistere le seguenti condizioni:

  • Le strutture di ricarica devono essere fornite sul tuo posto di lavoro o nelle sue vicinanze.
  • La ricarica elettrica deve essere disponibile per tutti i dipendenti.
  • Le strutture di ricarica devono essere per la batteria di un veicolo di cui il dipendente è il conducente o un passeggero.

Ricarica elettrica a casa

Il governo offre attualmente un plug-in grant di £1,500, che il venditore del veicolo deduce automaticamente dal prezzo dell’auto.

A questa si aggiunge l’Electric Vehicle Home-charge Scheme EVHS – una sovvenzione governativa che fornisce un contributo del 75% sul costo di un punto di ricarica elettrica e della sua installazione. La sovvenzione è limitata a £350 (IVA inclusa) per installazione. Ricordate – Questa sovvenzione termina il 1° aprile 2022. Quindi, è necessario fare domanda ora.

Veicoli elettrici – buono per l’ambiente – buono per le tasse

Questo governo sta incoraggiando con determinazione, sempre più automobilisti ad acquistare auto elettriche piuttosto che a benzina o diesel. Il numero e la varietà di auto elettriche e ibride disponibili è in continua crescita, così come l’infrastruttura di ricarica dei veicoli. Ci sono chiaramente notevoli benefici fiscali sia per il datore di lavoro che per il dipendente nel passare ad auto aziendale completamente elettrica e ad alcuni ibridi.

Non c’è momento migliore per esplorare i vantaggi ambientali e fiscali dell’acquisto o del leasing di veicoli elettrici. Vi consigliamo di affidarvi sempre ad un consulente. Qui a AccountsCo, siamo specialisti fiscali del Regno Unito – qui per aiutarvi. Quindi, per una guida esperta sui benefici dei veicoli elettrici, contattateci.

Vantaggi fiscali per i veicoli elettrici Sostituire il veicolo aziendale con un veicolo elettrico offre diversi vantaggi fiscali che possono ridurre i costi e allo stesso tempo aiutare a proteggere l’ambiente. Il governo britannico ha fissato l’obiettivo di vietare la produzione di veicoli a benzina, diesel e ibridi entro l’anno 2030. A partire dal 2024, […]

    Contact Us



    X

    Forgot Password?

    Join Us