RESOURCES

Freehold residenziale vs Long Leasehold – qual è la differenza?

Molti dei nostri clienti ci hanno chiesto di spiegare la differenza tra proprietà “Freehold” e “Long Leasehold”. In sintesi, comprare una proprietà residenziale Freehold nel Regno Unito, vuol dire possedere l’edificio, compreso il terreno su cui è costruito. Ma – comprare una proprietà residenziale in Leasehold, è completamente diverso – non si possiede effettivamente il terreno o l’edificio, si ha solo il diritto di utilizzarlo, per la durata del contratto. Una volta scaduto il contratto, la proprietà ritorna al proprietario del terreno – a meno che il contratto non venga esteso.

Per chi non ha familiarità con il concetto di acquisto di un leasehold, risponderemo alle domande più frequenti:

  • Quali sono le differenze tra proprietà residenziali freehold e leasehold?
  • Quali sono i principali vantaggi e quali sono gli svantaggi di possedere una proprietà residenziale in leasehold nel Regno Unito?

Cosa significa leasehold?

Quando si acquista una proprietà in leasehold, la si possiede per la durata del contratto di locazione. I contratti di locazione solitamente partono da 99 anni e possono arrivare fino a 999 anni. Una volta scaduto il termine del contratto la proprietà viene trasferita nuovamente alla persona (o ente) che possiede il terreno su cui è costruita (cioè il proprietario). Per quanto si possa pagare per una proprietà leasehold, allo scadere del contratto essa si perderà. Ma, naturalmente, questo accade raramente.

Chiaramente, non c’è da preoccuparsi più di tanto trattandosi di un contratto con scadenza tra 999 anni! Tuttavia, possedere una proprietà in leasehold con un contratto con scadenza entro meno di 80 anni, potrebbe diventare più difficile da vendere. Potrebbe anche essere difficile ri-mutualizzala. La buona notizia è che si ha quasi sempre il diritto di estendere il contratto di locazione.

Possibili svantaggi di possedere una proprietà in leasehold

  • La maggior parte delle proprietà in leasehold sono appartamenti, anche se ci sono anche alcune case indipendenti. Tuttavia, bisogna tenere in considerazione il fatto che non si è proprietari delle aree comuni come le scale o l’ingresso. Non si possiede nemmeno l’edificio stesso.
  • Si devono pagare (non sempre) delle tasse al proprietario dell’immobile (come il “ground rent”). È importante conoscere l’importo e sopratutto di quanto potrebbe aumentare in futuro.
  • Il proprietario ha il diritto di addebitare all’usufruttuario i costi di manutenzione, come, ad esempio, le riparazioni del tetto. Nel caso in cui si ritenessero ingiuste alcune spese addebitate, è possibile contestarle.
  • Nel contratto di locazione potrebbero esserci delle restrizioni. Per esempio, potrebbe essere vietato il possesso di animali domestici, farci un’attività, oppure subaffittare la proprietà.
  • Nel caso in cui si volessero fare dei cambiamenti all’interno dell’immobile è necessario chiedere il permesso al proprietario.
  • Meno anni rimangono sul contratto di locazione, più difficile sarà vendere la proprietà.
  • Le spese per il passaggio di proprietà sono in genere più alte quando si acquista una proprietà in leasehold.
  • Il più grande rischio dell’acquisto di una proprietà in leasehold è il comportamento del proprietario, che potrebbe, per esempio, raddoppiare l’affitto del terreno ogni 10 anni. Questo potrebbe rendere l’immobile quasi invendibile.

Nel caso venga infranta una qualsiasi tra queste restrizioni, si rischia di essere portati in tribunale e di conseguenza, di perdere il leasehold.

Quali sono i vantaggi delle proprietà in leasehold?

  • Una proprietà in leasehold è solitamente più economica di una proprietà freehold.
  • Il freeholder (proprietario effettivo dell’immobile), generalmente è responsabile della manutenzione dell’edificio nelle aree comuni.
  • Il freeholder è responsabile anche della struttura e della manutenzione dell’edificio.
  • Il freeholder si occupa dell’assicurazione dell’edificio.
  • A volte gli usufruttuari degli appartamenti si organizzano per acquistare il freehold del loro blocco e si concedono contratti di locazione di 999 anni. In questo modo, si combinano i vantaggi del freehold con i pochi vantaggi del leasehold.

Posso estendere o rinnovare il mio contratto di locazione?

Se si possiede la proprietà da due anni o più, e se il contratto di locazione ha meno di 80 anni di vita, è possibile estendere il contratto di locazione. È meglio farlo il prima possibile, poiché più si è vicini alla fine del contratto di locazione, più costoso può essere estenderlo. Solitamente, non è particolarmente costoso estendere la lease, a condizione che sia per più di 80 anni (c’è una formula che ilproproetario di casa dovrà utilizzare). Tuttavia, il Governo inglese ha stabilito dei piani per rendere l’estensione di un contratto d’affitto ancora più facile ED economico – anche se non è chiaro quando questi cambiamenti avranno effetto.

Vi aiutiamo ad acquistare proprietà Freehold e Leasehold nel Regno Unito

Noi siamo commercialisti e consulenti fiscali, quindi possiamo aiutarvi sotto tutti gli aspetti fiscali che si devono affrontare durante l’acquisto di una proprietà. Lavoriamo con avvocati competenti (e non particolarmente costosi) che possono supportarvi nell’acquisto.

Per saperne di più, contattaci – noi possiamo aiutarti.

Molti dei nostri clienti ci hanno chiesto di spiegare la differenza tra proprietà “Freehold” e “Long Leasehold”. In sintesi, comprare una proprietà residenziale Freehold nel Regno Unito, vuol dire possedere l’edificio, compreso il terreno su cui è costruito. Ma – comprare una proprietà residenziale in Leasehold, è completamente diverso – non si possiede effettivamente il […]

    Contact Us



    X

    Forgot Password?

    Join Us